venerdì 18 marzo 2016

CIAO, ECCO UN PIZZICO DI LUCE SUI SENTIERI DELL'ADOLESCENZA

…Non sgorga sangue dal dolore mascherato nei visi delle adolescenti che straridono a bocca spalancata sulle vie in risposta-eco alle risata dell'altra o del manichino-altro con ciuffo a tettoia e m'inchiodo sullo sghembo marciapiedi guardandoli in faccia uno ad uno, una ad una, quegli adolescenti spiaccicati dai loro adulti sul suolo dell'umiliazione shopping e disperato riposo nel primo giorno di vacanza natalizia... e non voglio scrivere altre parole nemmeno quando vengo colpito da un fiore giallo e mi fermo estasiato e sto per entrare dal fioraio a chiederlo ma vedo che non è un fiore giallo perché in questi giorni non si vendono e non si offrono e non si comprano fiori gialli perché anche i fiori gialli stanno nel codice della composizione, del cestino per regalo, per la tavola, per omaggio, per la collega, per il pranzo dalla mamma... e per la prima volta volgo le spalle ad un fiore giallo che fu piccola asticella solare e festosa di campo quando nella tenera infanzia esclamavo "mamma guarda tanti tanti tanti fofi fofi gianni...voglio..."


Un pizzico di Luce.