mercoledì 20 gennaio 2016

QUESTE PAROLE SONO RISERVATE SOLTANTO AI GIOVANI E AI GIOVANISSIMI. LA LORO LETTURA E' SCONSIGLIATA A JORGE BERGOGLIO.

*I bestemmiatori di Cristo, i mercanti del Tempio, i truffatori dell’Umanità, gli azionisti della Banda Cattolica detta Chiesa di Roma, hanno superato ogni limite della vergogna. 
*E con questo Agente del Potere Finanziario, detto Papa Bergoglio, osano contrapporre la Famiglia “Cristiana” al “Movimento Gender”.
*Osano perciò chiamare “Cristiano” il Fondamento della Natura, attribuendo Valore Eretico, dunque Anti-Cristiano, a “Gender”.
*E contestualmente osano mettere in scena – all’interno della Centrale Mafiosa di Roma – una sorta di dialettica democratica tra Correnti, tra Cosche Vescovili, tra picciotti di Bergoglio e picciotti d’altra sotto-mafia.
*Osano così convalidare – sotto l’abbraccio truffaldino dell’Anno della Misericordia – il Matrimonio tra Maschio e Femmina e il cosiddetto Matrimonio Gay.
*I bestemmiatori di Cristo continuano e perfezionano così la Crocefissione, trasformando Gesù Cristo in un Capo Ideologo, in un portatore di Voti Elettorali… a immagine e somiglianza di un qualsiasi Tarcisio Bertone, Salvatore Riina, Messina Denaro, cardinale Scola o Bagnasco, Luxuria, Nichi Vendola.
*
***Ai miei giovani Amici, agli Adolescenti, voglio ricordare che la parola “Matrimonio” è una parola imposta all’Ordine Naturale dagli Ideologi di un “Catto-Cristianesimo” che aveva già tradito Cristo diventando Religione del Potere, Legge Morale, Ordine Sociale.
***La Natura del Creato è stata costituita di Femmine e di Maschi, cioè di Animali diversi, affini e complementari, destinati ad accoppiarsi (nei modi e nei codici specifici di ogni specie, dalle Lucertole agli Umani) per dare la vita a nuovi Esseri, per generare dunque nuove Femmine e nuovi Maschi… nel superiore disegno dell’Ordine Naturale, oltre il Tempo, oltre la Storia. 
***Così come è stato scritto da Dio o da “un” Dio. 
***Non da Platone, da Giulio Cesare, da Machiavelli, da Karl Marx, da John Kennedy, da Immanuel Kant, né da un qualsiasi servo di nome Barack Obama o Jorge Bergoglio.