lunedì 18 gennaio 2016

LUCE - 29. LE PAROLE TORNANO QUI NELL'ALTROVE...



29. Le parole tornano qui nell’altrove. Alcune dall’Altrove.

Marciano a coppie. Non distinguono le Grandi Strade e le piccole, i Quartieri e la via Principale, i Cult Sides e il selciato, i Saldi e lo Shopping, il Business e i Poveri schiantati sotto il portico. Le parole rinvengono dalle nozze di Canaan, affondano nella fede e sprofondano nella liturgia sociale.
“Non hanno più vino” – “Te l’avevo detto”
“E’ vero o no?” – “E’ vero o no?”
“E siccome…” – “Ho capito.”
“Ah ah ahahah ahah!!!” – “Ah ah ahahah ahah!!!”
“Nooo… non è possibile!” – “Ma se te lo dico?”
Nessuna coppia è uno scambio, nessun dialogo è uno sguardo…
Le Adolescenti vanno tra di loro.
I Maschi ex-maschi camminano l’uno accanto all’altro.
Gli Anziani procedono-sostano-abitano nelle varianti ammesse: Uomo-Donna, Uomo-Uomo, DonnaCoiffée-DonnaCoiffée… gli Adulti non stanno sul selciato.
Improvvisamente un… Anziano sembra al mio sguardo un Vecchio. Dice:
“Mi sono rotto un piede”.
Il sembrante-Anziano che gli sta accanto dice: “Ah”.
Resto impietrito da un piccolo brivido di sorpresa, sì, qualcosa che somiglia al piacere di uno stupore.
“Mi sono rotto un piede” – “Ah”. 
Ma questo è un dialogo vero, da Vecchi, non da Anziani.
Volgo il capo per guardarli in faccia. Per non perdere il seguito. Il seguito è straordinario:
“Ti sei ripreso.” – “Sì.”
Sì! Non è stato detto niente di simile a “…ho avuto una frattura al metatarso…” – “Oh! Ma una frattura scomposta o composta?!”
Due Vecchi, non due portatori di buro-codice medico-ospedaliero… due Persone che non appartengono ma esistono. Due Amici che non si sono visti per il tempo della cura e della convalescenza e che… rivedendosi, si danno del Tu e non descrivono i tempi, i modi, i termini, le tecniche della riabilitazione… della osteocazzoterapìa…
Ora ridono tra di loro con gli occhi e con la bocca. Li guardo ed emtro nel loro sorriso.
Bagliori di Giallo mi accompagnano tra le coppie aggregate dalle pietre larghe, dalle pietre rettangolari e dai sampietrini.
E… non sarà mica… Sì, è Luce che, spuntata da dove sa e vuole lei, mi sta facendo uno sgambetto. Vuol dire che si è divertita, tanto lo sa che i suoi sgambetti non mi fanno cadere.