domenica 12 luglio 2015

COSÌ, su "L'OPINIONE" DEL 25 GIUGNO 2013, LORIS FACCHINETTI, BANDIERA DELLA LIBERTÀ, RICHIAMAVA INUTILMENTE GIANNI ALEMANNO ALLA DIGNITÀ E ALLA RESPONSABILITÀ.


.......E così concludeva:


Ma tu, ma voi, Amici, leggete per intero la lucida e amichevole e severa Lettera Aperta di Loris Facchinetti a Gianni Alemanno,
cliccando qui.
Fate vostra l'abissale differenza tra il profondo senso di Responsabiltà degli Uomini Liberi e l'infame e devastante ipocrisia degli eredi dello Stalinismo, che hanno stretto il cappio della Corruzione intorno al collo del Popolo Italiano.